Saqqara

Saqqara  è uno dei siti archeologici più ricchi dell'Egitto, con monumenti che ripercorrono anni di storia, dalle primissime strutture funerarie egizie ai monasteri copti. Edificata come necropoli, o città dei morti, della capitale dell'Antico Regno, Menfi. Le tombe più antiche risalgono alla I Dinastia (3100-2890 a.c. circa) mentre le più recenti appartengono al primo periodo persiano, intorno al 500 a.C.

La Piana di Saqqara

L’area restò sotto l’ombra della dimenticanza fino a tempi recenti, quando Auguste Mariette esplorò Saqqara nel 1850. Egli scopri una sfinge sepolta nella sabbia e si rammentò di un passo del geografo greco Strabone che faceva menzione di un Serapeo a Menfi e di sfingi a Saqqara.

Seguendo questa traccia, Mariette iniziò a scavare e riuscì a portare alla luce il viale di sfingi e, da quello, il Serapeo. Sei sfingi provenienti dal viale di accesso al Serapeo ora sono custoditi nel museo del Louvre, a Parigi.

Gli archeologi sostengono che i monumenti di Saqqara attualmente visibili rappresentano soltanto una minima parte di quanto potrebbe essere ancora sepolto. Anche se così fosse, la quantità di monumenti finora scoperti e aperti al pubblico è tale da rendere la visita di Saqqara una frastornante avventura.

Durante la visita di Saqquara sono quattro i complessi monumentali che dovrebbero figurare in testa all'elenco di ognì turista: la Piramide a Gradoni di Zoser, la Piramide di Teti, la Piramide di Unas e il Serapeo.

I dintorni di Saqqara

Due chilometri a sud del complesso principale inizia la zona meridionale di Saqqara, che comprende piccole piramidi in rovina costruite da Pepi I, Pepi II, Djedkare e Merenre. La piramide di Pepi II contiene alcune pregevoli iscrizioni geroglifiche. La vicina Mastabat al Faraun, o "panca del faraone", è un vasto complesso funerario monolitico di un re della IV dinastia. Il modo migliore per raggiungere questi siti dal Serapeo è a dorso d'asino o di cammello, o a cavallo.

Proseguendo verso sud si arriva a Dahshur, altro importante sito per la storia dell'architettura delle piramidi.