Giza

Situata a circa 20 km dal centro del Cairo, Giza è una piccola località sulla riva occidentale del Nilo, che ospita una tra le più imporanti necropoli dell'antico Egitto.

Giza è famosa per i suoi antichi monumenti, tra cui la Sfinge, la più antica scultura monumentale, costruita intorno al 2500 a.C., che fa da sentinella alle Piramidi, le uniche costruzioni sopravissute fra le Sette meraviglie del mondo antico.

Divenne la necropoli dell'allora capitale di Egitto, Menfi, circa 5000 anni fà. Durante il periodo della IV dinastia sono stati edificati qui, in un tempo relativamente breve, circa 100 anni, tre complessi piramidali, dedicati alla sepoltura dei re defunti. Per tradizione, dopo il trapasso del ré, il suo corpo fu portato in barca fino al suo tempio funerario, dove era imbalsamato prima di essere trasportato lungo la rampa che collegava il tempio alla sua tomba, sotto o dentro la piramide.

Le piramidi satellite vicine e le tombe di pietra, i mastaba, erano il luogo di seppolutira delle regine e di importanti membri della corte reale.

Per prevenire il degrado delle piramidi, attualmente la loro visita è organizzata in gruppi piccoli. Il momento migliore della visita è il mattino presto o la sera, momenti nei quali la temperatura è più mite. All'interno delle piramidi l'aria può essere molto pesa e soffocante, si sconsiglia la loro visita interna a chi non è in buona salute. La zona della piana di Giza si può perlustrare anche a cavallo o a dorso di cammello, ma anche a piedi l'esperienza è indimenticabile.

I dintorni di Giza

Nell’area che circonda la Piana di Giza sono dislocate tante tombe che meritano una visita. Fra le tombe mastaba vicine alla piramide di Cheope sono da non perdere quelle di Qar e Idu, della VI dinastia. Qar era un ufficiale di alto rango che aveva il compito di gestire la manutenzione delle piramidi e organizzare le celebrazioni funerarie, suo figlio Idu era lo scriba reale.

Le tombe hanno rilievi e statue raffiguranti i defunti in vari momenti della loro vita. Vicino alla piramide di Cheope troverete la tomba del suo figlio, Khufukhaf, ornata da splendidi rilievi. Non lontano è seppellita anche la sua moglie Meresankh, una sacerdotessa dipinta sulle mura dalla sua tomba vestita con la pelle di leopardo, in genere insieme ai sacerdoti. La bionda madre Hetepheres III indossa un tipico abito con spalline a punta. Dopo una giornata calda e polverosa nell'altopiano di Giza concedetevi un aperitivo al lussuoso Hotel Mena House, da dove potrete contemplare lo spettacolo delle piramidi al tramonto.