Il centro del Cairo

E’ sicuramente affascinante, ma nessuno può sostenere che il centro del Cairo sia anche bello. Tante delle vie hanno il loro fascino antico ma il centro è in gran parte caratterizzato dalla negligenza, dal caos e da un numero sempre più grande di macchine. Tuttavia, chiunque passa un po' di tempo, si rende conto che le impressioni negative del primo approccio sono ampiamente compensate con una conoscenza più approfondita.

Midan TahrirCentro dei movimenti per la maggioranza di cairoti, la grande piazza centrale, Midan el-Tahrir, è un chiassoso incrocio, affollato giorno e notte e congestionato dal traffico.

Arrivano qui ogni mattina, provenienti dai sobborghi, con autobus gremiti, metropolitana sovraccarica o in taxi. Molti si dirigono nel monolitico edificio dell'amministrazione statale, il Mogamma, luogo di lavoro per circa venti mila funzionari sommersi dagli incartamenti. Le costruzioni, un tempo eleganti, che sorgono sul lato orientale della piazza, ospitano agenzie di viaggi, ditte di import-export e una miriade di piccole altre attività.

Tutti i visitatori del centro passano per questa piazza, se non altro, per vedere il Museo Egizio. Sempre nella piazza, alla sinistra del museo, troverete il lussuoso albergo Nile Hilton, che nell'altra parte guarda il Nilo. Nella parte della opposta della piazza avrete l'Ali Baba Cafeteria, frequentata da una clientela più modesta.

Andando verso sud, laddove tempo fa’ era una manifattura di sigarette, ora si trova l'Università Americana del Cairo, scuola superiore prediletta dai personaggi influenti e benestanti della città dove iscrivono figli e figlie per dare loro un'educazione di prestigio alla maniera occidentale.